Mal di testa e articolazione temporo mandibolare (ATM)

di Anna Maria Eramo Facciolo

c
L'ortodontista risponde

Soffro di cefalea e spesso il dolore mi prende il lato sinistro della testa, per poi toccare l’orecchio sinistro e la parte sinistra del volto, al punto che la prima volta mi sembrava una paresi facciale… il mal di testa può essere correlato a disfunzioni temporo mandibolari? – Angelina

Risponde la Dott.ssa Anna Maria Eramo Facciolo, esperto in ortodonzia di Vibo Valentia.

Per curare una cefalea è indispensabile una diagnosi specifica della tipologia per poter formulare una terapia corretta: la variabilità della sintomatologia (tipo di dolore, frequenza e irradiazione dello stesso, presenza di punti trigger, fattori scatenanti) permette di definire il quadro patologico di base.
Se il mal di testa colpisce un solo lato, come nel suo caso, è necessario fare diagnosi differenziale (attraverso anamnesi, esame obiettivo, indagini strumentali), per esempio, tra una cefalea a grappolo,una nevralgia del trigemino o appunto una disfunzione dell’ATM.
È vero, la cefalea è un sintomo frequente nelle disfunzioni temporo-mandibolari e sono spesso presenti altri sintomi concomitanti quali dolore irradiato alla guancia, orecchio, nuca, mandibola, proprio come quelli da lei descritti.
Tuttavia, proprio per l’aspecificità dei sintomi, è necessario valutare le molteplici strutture anatomiche e funzionali che si intrecciano nel distretto cranio-cervico-mandibolare per poter individuare il giusto campo di indagine.
Per capire se il mal di testa e articolazione temporo-mandibolare nel suo caso sono in relazione, le consiglierei di consultare sia un odontoiatra specialista sia un neurologo.