Le interviste di Face Xp: Dott.ssa Ilaria Gallo

di Redazione

Ilaria Gallo esperto in ortodonzia

Uno dei valori della vostra associazione è la trasparenza nella relazione di cura con il paziente.
In che modo lei e il suo studio impostate un rapporto trasparente di cura con il paziente e con la sua famiglia quando necessario?

Nel nostro Studio il rapporto di trasparenza viene impostato con i nostri pazienti e con le loro famiglie sin dal primo appuntamento, che consiste in una prima visita di controllo generale della situazione orale del paziente stesso; inoltre in questo primo incontro cerchiamo di conoscere il paziente anche da un punto di vista emotivo così da stabilire sin da subito quale possa essere l’approccio più idoneo.

In un secondo appuntamento viene effettuato un check-up diagnostico con radiografie e foto che ci serviranno per effettuare lo studio del caso. Quindi al terzo appuntamento verrà spiegato in maniera precisa e scrupolosa al paziente e/o ai genitori il piano di trattamento che si intende intraprendere, i dispositivi ortodontici necessari, le cure cui il paziente dovrà sottoporsi, le modalità attraverso cui tutto ciò si svolgerà e infine i tempi del trattamento stesso. Tale colloquio avverrà con l’ausilio delle foto e delle radiografie del paziente, delle foto di altri casi clinici analoghi, nonché video dimostrativi che possano chiarire le finalità del trattamento stesso. In ultimo, durante tale colloquio viene chiarito che, nel caso in cui in corso di trattamento ci dovessero essere delle variazioni del piano terapeutico, queste saranno considerate attraverso delle rivalutazioni radiografiche e fotografiche in modo da poter spiegare in maniera ottimale quali possano essere le risoluzioni ai problemi riscontrati durante il trattamento stesso.

Il paziente al centro è uno dei grandi temi della sanità. Nel 2001 l’Institute Of Medicine ha decretato i criteri che la medicina con l’approccio del paziente al centro deve avere.
Quanto è importante per voi e in che modo coinvolgete il paziente per renderlo responsabilmente partecipe alla cura?

Ottenere la collaborazione del paziente è uno dei nostri obiettivi primari per il corretto svolgimento di tutto il trattamento ortodontico. Infatti, sin dall’inizio il paziente viene coinvolto in maniera totalitaria, informato di quelle che sono le cure a cui deve sottoporsi e motivato costantemente al raggiungimento dell’obiettivo finale tramite il dovuto supporto psicologico al fine di mantenere sempre alto il suo livello di collaborazione. Il rapporto sarà costante e frequente proprio per permettere al paziente di acquisire fiducia e serenità nei nostri confronti, motivo per il quale tutto il nostro team è preparato per gestire al meglio le difficoltà che si possono incontrare in tutto il periodo del trattamento.

Il valore del sorriso è ormai noto, sia dal punto di vista funzionale (una corretta masticazione influisce direttamente sulla digestione e sugli equilibri muscolari e sulla salute dell’articolazione temporo-mandibolare) che dal punto di vista psicologico (il sorriso è la distanza più breve tra le persone).
Come si stabilisce il livello di complessità di un caso ortodontico?

Il primo passo per stabilire la complessità di un trattamento ortodontico consiste nel fare una diagnosi completa e precisa valutando contemporaneamente non solo le discrepanze dentali (disallineamento) ma anche le eventuali alterazioni scheletriche, facciali, muscolari e talvolta articolari (a carico delle articolazioni temporo-mandibolari). Tale analisi ci consente di poter capire se con il solo trattamento ortodontico si possa raggiungere un risultato soddisfacente o se al contrario saranno necessarie cure di altro tipo (implanto protesiche, parodontali, conservative o chirurgiche) per poter ottenere la risoluzione del caso clinico. Questi ultimi sono casi multidiscplinari, saranno sicuramente più complessi e richiederanno una collaborazione più elevata da parte del paziente stesso.

Un tratto che vi accomuna è il network multidisciplinare. A prescindere che esercitiate nei vostri studi o in consulenza presso altri professionisti, ogni socio Face conta su una rete di professionisti che interagiscono e si coordinano per il bene del paziente, affinché tutti gli aspetti di salute siano presi adeguatamente in carico e risolti contemporaneamente.
Quali sono i tratti distintivi dei professionisti Face Xp?

Lo specialista Face Xp dedica tutto il suo lavoro alla branca specialistica dell’ortodonzia, con passione e dedizione e restando costantemente aggiornato per poter offrire al paziente sempre il meglio e poter eseguire i trattamenti seguendo l’evoluzione di questa branca. L’ortodontista Face Xp si distingue per l’attenzione che pone non solo a livello dentale ma anche a livello del profilo facciale, che ricopre un ruolo cardine nella diagnosi ortodontica nell’approccio Face Xp.

Nel nostro Studio ci avvaliamo dell’aiuto della strumentazione radiografica e dell’impronta ottica che – soprattutto in fase di diagnosi – insieme alle foto, ci consentono di formulare correttamente i piani di cura. Inoltre disponiamo del laser che ci aiuta a risolvere molte situazioni cliniche tra cui le frenulectomie nei piccoli pazienti. Non ultimo, utilizziamo il protossido d’azoto, fondamentale per curare non solo i più piccoli ma anche i pazienti adulti particolarmente emotivi. Il professionista Face Xp lavora con l’idea che l’aggiornamento costante e il confronto con altri professionisti possano essere l’aspetto più importante del suo lavoro.

CHIEDI ALL’ORTODONTISTA

Hai un dubbio sulla salute orale? Scrivi, ti risponde un Esperto in Ortodonzia di Face Xp.

Accetto Privacy Policy
Tutti i campi sono obbligatori

SAI COME PRENDERTI CURA DEL SORRISO?

Scarica gratis gli opuscoli ortodontici! Gli Esperti in Ortodonzia Face Xp spiegano passo passo come avere cura della salute orale di adulti e bambini.