3 dicembre 2018

Denti a coniglietto, quando intervenire?

di Dr. Maria Luisa Frassica

L'ortodontista risponde

Mio figlio di 8 anni ha il morso profondo e gli incisivi davanti sporgenti… insomma ha i “denti a coniglietto”. Ancora non ha cambiato tutti i denti e alcuni ortodontisti mi hanno detto di aspettare. Cosa fare? – Barbara

Risponde la Dott.ssa Maria Luisa Frassica, esperto in ortodonzia di Roma

I “denti a coniglietto“, o meglio il morso profondo con i denti un po’ sporgenti è un tipo di malocclusione abbastanza diffusa nella nostra popolazione, ma per capire la necessità o meno di un intervento precoce bisognerebbe comprendere le motivazioni della presenza di queste due “problematiche”.
In particolare, se il problema dipende solo dalla posizione dei denti e non ci sono rischi di traumi, l’intervento ortodontico si può posticipare.
Tuttavia, come spesso accade, la malocclusione dipende da problematiche scheletriche che potrebbe essere necessario intercettare ortodonticamente a quest’età.
Per poter avere un quadro completo è indispensabile effettuare un esame diagnostico ortodontico, che, mediante l’analisi fotografica, radiografica e cefalometrica (la cefalometria è uno studio che noi ortodontisti effettuiamo sul telecranio del paziente che quantifica eventuali discrepanze presenti) ci permette di effettuare una diagnosi puntuale e di impostare un piano di trattamento ortodontico adeguato.
La cosa importante è capire quando serve intervenire ortodonticamente perché l’apparecchio ortodontico deve essere indossato nel tempo giusto e per il minore tempo possibile.

Invia la tua domanda!

Ti rispondono gli Esperti in Ortodonzia di Face Xp.

Tutti i campi sono obbligatori