Dente sovrannumerario: è spuntato un incisivo in più… cosa fare?

di Francesco Monaco

c
L'ortodontista risponde

Mio figlio, ora quattordicenne, ha un incisivo in più. Era in più nel calcolo dei denti decidui e – una volta caduto il dente da latte – quello definitivo in più è nato più sano e forte che mai.
Naturalmente ha ostacolato la crescita del canino adiacente ad esso, ma alla fine anche il canino è cresciuto normalmente.
I due denti si accavallano provocando un leggero fastidio. L’occlusione della bocca esternamente è normale, il ragazzo lo sente come un problema estetico quando sorride. I suoi denti sono tutti sanissimi e forti, mai cariati fino a questo momento.
Non so che fare: non vorrei affidarmi alle persone sbagliate e creare un danno su una dentatura quasi… perfetta. – Francesca

Risponde il Dott. Francesco Monaco, esperto in ortodonzia di Amantea (Cs)

Il caso di suo figlio rientra nelle anomalie dentarie con irregolarità di numero, che possono essere in eccesso (iperdonzia) o in difetto (ipodonzia).

Come lei riferisce il dente sovrannumerario è presente in arcata in sede ectopica (diversa da quella fisiologica) ed essendo vicino al canino presumo si tratti di un incisivo laterale sovrannumerario.

Generalmente tali anomalie comportano diverse conseguenze, tra cui una dislocazione o rotazione dei denti contigui con probabili riassorbimenti radicolari ed un affollamento nell’area dove è localizzato il dente sovrannumerario.

Le consiglio di effettuare una panoramica e una visita specialistica ortodontica, allo scopo di valutare due aspetti:

  • rispondere alle legittime richieste estetiche di suo figlio;
  • valutare la presenza della guida canina, che rappresenta una delle funzioni fondamentali della masticazione, al fine di salvaguardare la salute dell’articolazione temporo-mandibolare e del parodonto.