Le interviste di Face Xp: Dott. Renato Cocconi

di Redazione

c

Ideatore e socio fondatore dell’Associazione FACE, il dottor Cocconi esercita nel suo studio di Parma e in questa intervista spiega quanto è importante per lui la consapevolezza del paziente e della sua famiglia durante tutto il percorso di cura e di come sia possibile, grazie all’esperienza clinica maturata e all’evidenza scientifica dei metodi usati, risolvere casi di diverso livello di complessità, in accordo con le aspettative del paziente.

Uno dei valori della vostra associazione è la trasparenza nella relazione di cura con il paziente.
In che modo lei e il suo studio impostate un rapporto trasparente di cura con il paziente e con la sua famiglia quando necessario?

La trasparenza prevede per noi chiarezza nell’esporre gli obiettivi, le opzioni di cura, i tempi e le limitazioni del trattamento. Secondo noi, il costo del trattamento deve essere definito e mantenuto indipendentemente dal tempo e dal numero di apparecchiature usate per raggiungere il risultato. La documentazione fotografica e radiografica del paziente è sempre disponibile per comprendere e verificare il procedere del trattamento.
Gli aggiornamenti periodici servono per rendere partecipe il paziente, i genitori o il dentista, dei progressi o delle limitazioni incontrate.

Il paziente al centro è uno dei grandi temi della sanità. Nel 2001 l’Institute Of Medicine ha decretato i criteri che la medicina con l’approccio del paziente al centro deve avere.
Quanto è importante per voi e in che modo coinvolgete il paziente per renderlo responsabilmente partecipe alla cura?

Il paziente nel nostro studio viene sempre coinvolto, perché la sua collaborazione è indispensabile alla riuscita del trattamento. Il grado di informazione è massimo per i pazienti adulti e per i genitori. Il bambino o il ragazzo in trattamento vengono motivati con foto e spiegazioni sugli obiettivi a breve e a lungo termine, e misurando la sua collaborazione. Non è sempre possibile dare a pazienti giovani tutte le informazioni, perché potrebbero far insorgere in loro perplessità circa il loro temporaneo aspetto in alcune fasi della cura. Per questo aggiorniamo i pazienti più giovani in presenza dei genitori, affinché questi possano sostenerli nell’affrontare le diverse fasi di cura motivandoli ad una partecipazione attiva in previsione del risultato finale. L’età del paziente è cruciale per il tipo di aggiornamento e consenso necessari al trattamento. Il linguaggio e il tipo di informazione vengono adattati all’età e alla maturità del giovane paziente. I genitori sono sempre informati della logica e delle opzioni perseguite con il loro consenso informato.

Il valore del sorriso è ormai noto, sia dal punto di vista funzionale (una corretta masticazione influisce direttamente sulla digestione e sugli equilibri muscolari e sulla salute dell’articolazione temporo-mandibolare) che dal punto di vista psicologico (il sorriso è la distanza più breve tra le persone).
Come si stabilisce il livello di complessità di un caso ortodontico?

Ogni caso ortodontico deve proporsi di ottenere il migliore rapporto costi/benefici per il paziente, tenendo conto delle sue legittime richieste. Quando è possibile, cerchiamo di perseguire la soluzione che offre il migliore risultato funzionale ed estetico.
Talvolta questo obiettivo richiede procedure tecniche o scelte più complesse del semplice allineamento dentale. La disponibilità di opzioni come estrazione di denti, uso di apparecchiature più sofisticate o il ricorso alla chirurgia, rientrano nelle competenza di un ortodontista esperto. Le procedure diagnostiche e terapeutiche si sono molto evolute negli ultimi anni, richiedendo un costante aggiornamento clinico. L’uso di queste opzioni avviene solo dopo avere ottenuto il consenso informato del paziente o della famiglia che ne approvano le finalità.

Un tratto che vi accomuna è il network multidisciplinare. A prescindere che esercitiate nei vostri studi o in consulenza presso altri professionisti, ogni socio Face conta su una rete di professionisti che interagiscono e si coordinano per il bene del paziente, affinché tutti gli aspetti di salute siano presi adeguatamente in carico e risolti contemporaneamente.
Quali sono i tratti distintivi dei professionisti Face Xp?

Il rispetto del paziente, la dedizione alla professione e la consapevolezza che evoluzione scientifica e clinica richiedono un investimento costante di tempo e risorse. Competenza clinica e chiarezza nella comunicazione sono attributi indispensabili del professionista Face Xp. Il network Face Xp unisce Professionisti che si propongono di offrire qualità clinica nel rispetto delle regole dell’evidenza scientifica, organizzazione e trasparenza nella comunicazione.