Le interviste di Face Xp: Dott.ssa Maria Luisa Frassica

di Redazione

Uno dei valori della vostra associazione è la trasparenza nella relazione di cura con il paziente.
In che modo lei e il suo studio impostate un rapporto trasparente di cura con il paziente e con la sua famiglia quando necessario?

Nel mio Studio Ortodontico diamo molta importanza alla cura del paziente, non solo come tale, ma proprio come persona. Già nella prima visita mettiamo in risalto l’importanza della diagnosi che è alla base di un trattamento personalizzato e condotto puntando al minor investimento di tempo possibile, pur rimanendo nell’ambito della massima efficacia.

Per questo motivo, la proposta di trattamento viene esposta in una sala privata con video-proiezione. Si illustrano le problematiche derivanti dall’analisi del volto, dall’analisi dentale e scheletrica, e si propone la tipologia di trattamento che secondo me è ideale per risolvere il caso. Presento e illustro casi precedentemente risolti per mostrare i mezzi che mi appronterò a utilizzare e la loro efficacia sul trattamento. La presentazione del caso viene poi trasmessa al paziente, o via e-mail o mediante copia su cd-rom, secondo le sue preferenze.

Durante il trattamento, poi, con scadenza semestrale, si proiettano le evoluzioni della cura, per completare il tutto con una vera e propria cerimonia finale dove viene presentato il caso prima e dopo. E’ un momento di gioia che condivido con piacere con i miei pazienti.

Il paziente al centro è uno dei grandi temi della sanità. Nel 2001 l’Institute Of Medicine ha decretato i criteri che la medicina con l’approccio del paziente al centro deve avere.
Quanto è importante per voi e in che modo coinvolgete il paziente per renderlo responsabilmente partecipe alla cura?

La collaborazione del paziente durante e dopo il trattamento ortodontico è fondamentale per la sua buona riuscita. Già durante la presentazione del caso vengono sottolineati al paziente (e al genitore nel caso di minori) alcuni aspetti fondamentali: l’importanza della corretta igiene orale che deve essere ancora più accurata durante il trattamento; l’importanza del rispetto degli appuntamenti, sia dei controlli ortodontici che dei richiami periodici di igiene professionale; il timing di alcune fasi del trattamento che necessitano della collaborazione diretta del paziente che dovrà indossare elastici notturni o altri dispositivi; la possibilità di dover collaborare con altri colleghi odontoiatri specialisti, ai quali è stato già esposto il caso clinico, qualora ci sia la necessità di integrare il trattamento con altre cure non ortodontiche; l’attenzione alla contenzione post-ortodontica che aiuterà a consolidare per un breve periodo di tempo il risultato ottenuto.

In ogni caso il paziente viene fotografato ad ogni appuntamento e un computer è sempre affiancato alla poltrona odontoiatrica per far vedere in tempo reale ogni miglioramento ottenuto grazie alla sua collaborazione o qualche problematica derivante dalla scarsa collaborazione.

Il valore del sorriso è ormai noto, sia dal punto di vista funzionale (una corretta masticazione influisce direttamente sulla digestione e sugli equilibri muscolari e sulla salute dell’articolazione temporo-mandibolare) che dal punto di vista psicologico (il sorriso è la distanza più breve tra le persone).
Come si stabilisce il livello di complessità di un caso ortodontico?

Sarebbe sbagliato dire che non esistono casi complessi o casi semplici, ma io non amo nessuna delle due affermazioni. Perché? Perché il corpo umano è una macchina meravigliosa e unica: non ne esistono due perfettamente uguali! Questo rende la medicina una scienza imperfetta e rende la mia branca, l’Ortodonzia, un mondo meraviglioso!

Occorre molta preparazione, per impostare la diagnosi adeguata per quel paziente, del quale si analizzerà ogni singolo aspetto dentale, facciale, scheletrico, articolare e per il quale verrà formulata la diagnosi, che sarà solo sua! Non esiste un trattamento standard; esiste quella diagnosi per quel paziente e quel piano di trattamento. Per questo motivo è fondamentale per l’Ortodontista essere sempre aggiornato, confrontarsi con colleghi che parlino la stessa lingua e valutare insieme rischi e possibilità per ogni caso. Proprio per questo amo far parte del mio gruppo di Ortodontisti Face Xp, accomunati dall’elevata formazione, dalla voglia di confronto e dalla passione e attenzione vera verso questa bellissima branca medica.

Un tratto che vi accomuna è il network multidisciplinare. A prescindere che esercitiate nei vostri studi o in consulenza presso altri professionisti, ogni socio Face conta su una rete di professionisti che interagiscono e si coordinano per il bene del paziente, affinché tutti gli aspetti di salute siano presi adeguatamente in carico e risolti contemporaneamente.
Quali sono i tratti distintivi dei professionisti Face Xp?

I soci Face sono tutti caratterialmente diversi ma con una grande fortuna: la passione per l’Ortodonzia; ed è proprio questa passione che ci spinge a perfezionare sempre più quello che facciamo. Ma per fare questo non si può rimanere chiusi nel proprio mondo, bisogna mettersi in discussione, confrontarsi, non solo fra di noi, ma anche con altri colleghi sia odontoiatri che medici. La multidisciplinarietà è difficile e spesso contraddittoria, proprio perché ogni caso non è uguale all’altro; proprio per questo motivo è importante che i colleghi con cui collaboriamo, seguano i nostri corsi così come noi dobbiamo fare con i loro. Presso il mio studio ho creato un pool di specialisti odontoiatrici e medici che metto a disposizione dei miei pazienti e con i quali amo discutere ogni singolo caso ortodontico. Le figure vanno dall’odontoiatra conservatore, al protesista, al chirurgo, al parodontologo, per finire a coadiuvarsi anche con pediatri, chirurghi maxillo-facciali, osteopati, fisioterapisti e otorinolaringoiatri. Tutti concentrati e coinvolti nel trovare le migliori soluzioni ai problemi dei pazienti.

Fare una diagnosi a 360 gradi del cavo orale, e offrire al paziente il miglior servizio e soluzione al suo problema, è la mia prassi quotidiana.

CHIEDI ALL’ORTODONTISTA

Hai un dubbio sulla salute orale? Scrivi, ti risponde un Esperto in Ortodonzia di Face Xp.

Accetto Privacy Policy
Tutti i campi sono obbligatori

SAI COME PRENDERTI CURA DEL SORRISO?

Scarica gratis gli opuscoli ortodontici! Gli Esperti in Ortodonzia Face Xp spiegano passo passo come avere cura della salute orale di adulti e bambini.