Malocclusione: può interferire sui muscoli mimici?

di Paolo Acquaviva

c

Sono un ragazzo di 18 anni. Fino a poco tempo fa non avevo un canino, non mi era mai uscito.
Durante la quarantena ha cominciato a spuntare dietro gli incisivi, mi sono rivolto ad un dentista e ho dovuto mettere l’apparecchio fisso… ora si sta formando lo spazio.
Le arcate dentali non combaciavano bene, mi chiedo se ciò comporta anche uno squilibrio dei muscoli mimici, delle labbra e del sorriso: a volte quando sorrido mi accorgo che il sorriso risulta come se fosse… un po’ forzato. L’apparecchio ortodontico contribuirà a risolvere questa situazione oppure è solo questione di muscoli e quindi dovrei fare tipo un allenamento con le labbra?
L’anno scorso, inoltre, prima di iniziare la cura ortodontica, ho corretto anche la „s“ dal logopedista ed ho fatto una terapia miofunzionale dove mi hanno fatto fare una serie di esercizi proprio per i muscoli delle labbra – Marco.

Risponde il Dott. Paolo Acquaviva, esperto in ortodonzia di Salerno

Una malocclusione può determinare uno squilibrio dei muscoli mimici quando si verifica una significativa discrepanza nella posizione di mascella e mandibola (malocclusione su base scheletrica), oppure quando c’è una notevole protrusione o retrusione degli incisivi.
Sarebbe necessario avere più dettagli sul tipo ed entità della sua malocclusione per capire se rientra in una di queste situazioni; in tal caso il trattamento ortodontico potrebbe essere di sicuro beneficio. Spesso, però, tali squilibri sono semplicemente il frutto di atteggiamenti acquisiti nel tempo o di abitudini viziate, pertanto la terapia miofunzionale potrebbe aiutare a risolvere il problema .