La deglutizione atipica: cosa fare e cosa non fare

di Redazione

deglutizione atipica... cosa fare

I meccanismi della deglutizione evolvono con l’età. La deglutizione atipica è un’abitudine viziata caratterizzata dal persistere delle caratteristiche della deglutizione tipica del lattante.

Quando il lattante assume cibo liquido sporge lievemente la lingua tra le gengive e stringe le labbra per creare all’interno della bocca una pressione negativa, che gli permette di ingoiare il liquido; la tettarella o il seno materno sono appoggiati sulla lingua, che compie un movimento in avanti per agevolare la deglutizione.

Il bambino che conserva crescendo le modalità di deglutizione del lattante, esercita con la lingua una pressione tra o contro gli incisivi; i muscoli delle labbra si contraggono e, spesso, anche quelli del mento; i muscoli masseteri, al contrario, non si contraggono, lasciando i molari staccati.

Questa modalità deviata di deglutire può essere causata da allattamento prolungato, dall’uso protratto del biberon o del ciuccio, dal succhiamento del pollice o della lingua e anche da onicofagia. Spesso si associa a respirazione orale.

La deglutizione atipica può provocare alterazioni dento-scheletriche: palato stretto (ogivale), denti sporgenti, alterazioni della fonazione e della postura.

Cosa fare?

  • Previa valutazione del Pediatra, è utile affrontare il problema in modo multidisciplinare coinvolgendo l’Otorinolaringoiatra (nel caso di una respirazione orale dovuta a patologie del cavo nasale), l’Ortodontista (per le alterazioni dento-scheletriche), il Logopedista che interverrà con esercizi mirati alla rieducazione della muscolatura facciale e linguale.
  • Intercettare e correggere tutte le abitudini viziate collegate alla deglutizione deviata.
  • Intervenire tempestivamente, per prevenire alterazioni e problematiche dento-scheletriche e per favorire una crescita armonica e corretta del bambino.

…e cosa non fare

  • Considerare l’atto deglutitorio marginale ed ininfluente. Normalmente si deglutisce dalle 1.200 alle 2.000 volte al giorno: qualsiasi azione, ripetuta per 2.000 volte al giorno in modo errato, può provocare alterazioni a diversi livelli.

È importante quindi non sottovalutare la deglutizione del proprio bambino e sottoporre il prima possibile il problema a professionisti esperti.

CHIEDI ALL’ORTODONTISTA

Hai un dubbio sulla salute orale? Scrivi, ti risponde un Esperto in Ortodonzia di Face Xp.

Accetto Privacy Policy
Tutti i campi sono obbligatori

SAI COME PRENDERTI CURA DEL SORRISO?

Scarica gratis gli opuscoli ortodontici! Gli Esperti in Ortodonzia Face Xp spiegano passo passo come avere cura della salute orale di adulti e bambini.