Cosa fare quando cadono i denti da latte?

di Redazione

Cosa fare quando cadono i denti da latte

Tra i 6 e i 12 anni di età i denti “da latte” vengono progressivamente sostituiti dai denti permanenti (32 in totale).
La permuta dentale avviene grazie al progressivo riassorbimento della radice del dente deciduo ad opera del dente definitivo. Il dente “da latte” perde progressivamente stabilità e dondola fino alla sua completa caduta.

Cosa fare?

  • La perdita dei denti decidui è un evento naturale che non crea particolari disagi. Generalmente è sufficiente invitare il bambino a muovere periodicamente il dentino (a casa con le mani pulite) per poi assistere alla sua naturale caduta.
  • Dopo la caduta del dente deciduo, in caso di sanguinamento, può essere utile tamponare la zona con una garza, evitando di sciacquare la bocca in modo vigoroso, cosa che rallenterebbe la formazione del coagulo.
  • Esistono situazioni dove il dente da latte fa fatica a cadere spontaneamente e si assiste alla compresenza del dente da latte e del suo corrispondente elemento permanente. In questi casi è opportuno consultare il Dentista Pediatrico per valutare l’opportunità di fare un’estrazione.

Cosa evitare?

Quando si cerca di promuovere la caduta di un dente da latte:

  • Evitare di fare movimenti bruschi che possano spaventare il bambino o rompere eventuali residui radicolari del dente all’interno dell’osso.
  • Evitare di applicare tecniche “popolari” (legare il dente con un filo alla porta ecc..).
  • Evitare di rendere “l’estrazione” domiciliare un evento traumatico.

CHIEDI ALL’ORTODONTISTA

Hai un dubbio sulla salute orale? Scrivi, ti risponde un Esperto in Ortodonzia di Face Xp.

Accetto Privacy Policy
Tutti i campi sono obbligatori

SAI COME PRENDERTI CURA DEL SORRISO?

Scarica gratis gli opuscoli ortodontici! Gli Esperti in Ortodonzia Face Xp spiegano passo passo come avere cura della salute orale di adulti e bambini.