22 März 2019

Cefalea, se il bite non aiuta…

di Dr. Elisabetta Grendene

Ho spesso mal di testa che proviene dalla mandibola. Porto il bite ogni notte però non mi aiuta per niente. Spesso mi fa male anche la spalla e il dolore va fin giù alla gamba.
Prendo anche degli antidolorifici ma il dolore non passa… chiedo qualche consiglio. – Gabriella

Risponde la Dott.ssa Elisabetta Grendene, esperto in ortodonzia di Calzoni di Villafranca (Vr)

I dolori orofacciali, fra cui i mal di testa, possono avere molteplici origini e possono essere scatenati da diverse cause.

Una di queste cause potrebbe essere una malocclusione, spesso associata a parafunzioni come il serramento ed il digrignamento dei denti.
Solitamente in questo caso l’utilizzo di un bite notturno, se correttamente confezionato e bilanciato, può aiutare a ridurre la tensione muscolare e quindi risolvere o, in alcuni casi, attenuare le cefalee.

Esistono anche problemi della regione cervicale che si possono manifestare con cefelee e dolori riferiti anche alla mandibola. In questi casi non necessariamente l’occlusione è direttamente interessata, quindi il trattamento con un bite non può aiutare a risolvere il problema.

Per poterle essere di aiuto il mio consiglio è quello di cercare di inquadrare meglio la sua situazione mediante una visita specialistica durante la quale, con un’accurata anamnesi ed esame intra ed extraorale, sia possibile effettuare una diagnosi più precisa ed indirizzare meglio le sue problematiche.

Invia la tua domanda!

Ti rispondono gli Esperti in Ortodonzia di Face Xp.

Accetto Privacy Policy
Tutti i campi sono obbligatori