Bite nello sport: su quale arcata?

di Dott. Francesco Monaco

Per realizzare un bite quale arcata si preferisce nel caso di uno sportivo, e su che criteri si basa la scelta? – Mattia

Risponde Il Dott. Francesco Monaco, esperto in ortodonzia di Amantea (Cs)

Innanzitutto chiariamo cosa si intende per bite.

Il bite è un dispositivo su misura realizzato con resina dura che si interpone tra le due arcate dentarie per evitarne i contatti abituali (“occlusione centrica”) e trasformarli in contatti in “relazione centrica”.

La relazione centrica è quella relazione ortopedica tra il cranio e la mandibola, determinata dai muscoli, nella quale i condili si trovano nella posizione più superiore, anteriore e mediana della fossa glenoide, con il disco interposto nella sua porzione centrale in cui si avrà la massima stabilità articolare e la minima attività muscolare.

L’occlusione centrica e la relazione centrica in condizioni di normalità dovrebbero coincidere, ma a volte si creano delle condizioni che impediscono tutto ciò: a) malocclusioni; b) parafunzioni come serramento e digrignamento; c) lassità legamentosa generalizzata, che comporta una maggiore mobilità del disco articolare; d) condizioni di stress psicofisico;

E‘ proprio in questi casi che si pensa all’utilizzo di un bite o simulatore di occlusione ideale che determinerà un “reset neuromuscolare”.

Lei mi chiede su quale arcata preferisco farlo indossare: la nostra scuola preferisce nella maggioranza dei casi l’arcata superiore, sia per ragioni di comodità per il paziente, che di gestione da parte del clinico, perché, essendo questa arcata saldata al massiccio facciale è stabile e quindi è molto più facile trovare dei contatti ideali e stabili durante l’utilizzo.

Proprio tale stabilità indurrà quel rilassamento muscolare, a cui prima facevo cenno, e una riduzione e/o scomparsa della sintomatologia qualora presente (cefalea, tensione muscolare facciale; click articolari).

Queste linee guida valgono anche per gli sportivi, anche se in letteratura ci sono di dati contrastanti riguardo l’utilizzo del bite nello sport: l’orientamento prevalente attribuisce al bite una funzione migliorativa della stabilizzazione posturale e del riequilibrio muscolare, mentre altri studi non riconoscono l’efficacia del bite nella performance sportiva.

CHIEDI ALL’ORTODONTISTA

Hai un dubbio sulla salute orale? Scrivi, ti risponde un Esperto in Ortodonzia di Face Xp.

Accetto Privacy Policy
Tutti i campi sono obbligatori

SAI COME PRENDERTI CURA DEL SORRISO?

Scarica gratis gli opuscoli ortodontici! Gli Esperti in Ortodonzia Face Xp spiegano passo passo come avere cura della salute orale di adulti e bambini.