9 Mai 2019

ATM e fastidi alle orecchie…

di Dr. Edoardo Marchese

Sono una ragazza di 22 anni e da molti anni soffro di fastidi alle orecchie, come sbalzi di pressione continui che riesco quasi a controllare ispirando e espirando oppure facendo entrare/uscire aria dalla bocca. Anche aprendo e chiudendo la bocca avverto questi sbalzi pressori.
Gli specialisti che mi hanno visitato non mi hanno dato una spiegazione.
L’otorinolaringoiatra ha riscontrato catarro nelle orecchie e tuba infiammata.
Il dentista ha riscontrato una malocclusione dentale con morso stretto, dovrei togliere i denti del giudizio e mettere l’apparecchio.
L’ortognatodontista, invece, sostiene che la malocclusione non c’è ma che soffro solo di bruxismo Tuttavia sento che i miei fastidi sono collegati alla articolazione temporo-mandibolare perché li ho anche aprendo e chiudendo la bocca.
Ultimamente ho anche spesso la febbre e ho da oltre un mese i linfonodi sotto alla mandibola ingrossati.
Sono perennemente in ansia e non so più a chi rivolgermi e come capire la causa di tutti i miei problemi – Carmen

Risponde il Dott. Edoardo Marchese, esperto in ortodonzia di Salerno

I disturbi alle orecchie, valutati in prima battuta dallo specialista Otorinolaringoiatra, possono anche essere collegati alle articolazioni temporo-mandibolari (ATM) per via della vicinanza delle stesse all’orecchio medio.

La tuba di Eustachio collega la rinofaringe all’orecchio medio e l’atto della deglutizione, come pure l’apertura e la chiusura della bocca, possono provocare gli sbalzi pressori da lei descritti.

Infine la febbre ed i linfonodi sottomandibolari ingrossati possono essere legati ad un quadro infettivo.

La sintomatologia e la storia clinica da lei descritta necessitano di un’accurata valutazione.

Invia la tua domanda!

Ti rispondono gli Esperti in Ortodonzia di Face Xp.

Tutti i campi sono obbligatori