Apnee notturne: sintomi e terapie

di Redazione

Trattando di respirazione orale, abbiamo visto che pazienti con particolari caratteristiche cranio-facciali (mandibola piccola) e/o disfunzioni neuromuscolari, specie se obesi o in sovrappeso, se hanno vie aeree parzialmente o totalmente ostruite possono essere soggetti ad apnee notturne (Sindrome dell’Apnea Ostruttiva del Sonno – OSAS).
Nelle apnee notturne il flusso dell’aria si modifica, diventando più scarso e turbolento. Il soggetto inizia a russare e a manifestare gli effetti di una minore ossigenazione del sangue. Durante il giorno è irritabile, sonnolento, ha difficoltà a concentrarsi e, nei bambini, la resa scolastica si riduce, il sonno è agitato, si può presentare enuresi notturna… e mal di testa al mattino. Nei pazienti in crescita il mancato riposo rigenerante può creare squilibri ormonali e alterazioni della curva di crescita.

In questo quadro complesso, qual è la terapia e come può intervenire l’ortodontista?

Seguendo progressivamente il bambino durante la crescita, l’ortodontista può svolgere un ruolo molto importante per intercettare il problema, aiutato da specifici questionari. Tuttavia, la gestione del paziente spesso richiede un approccio multidisciplinare con l’interazione con l’otorino o con lo specialista in patologie del sonno. La diagnosi, infatti, è basata sull’anamnesi e sull’esame clinico, ma è preferibile che sia confermata da un particolare esame, detto”polisonnografia” o dalla misurazione notturna della saturazione di ossigeno.
La terapia delle OSAS mira a garantire la pervietà delle vie aeree. Dipende dal grado di ostruzione, dai sintomi associati e dalle caratteristiche anatomiche e fisiologiche.

• Nel caso di ipertrofia adeno-tonsillare importante, nel paziente in crescita, il trattamento di eccellenza è rappresentato dalla rimozione delle adenoidi. Se l’ipertrofia è su base allergica il trattamento sarà invece farmacologico.
• Istituire un ritmo del sonno regolare, il controllo del peso, oltre ad acquisire abitudini e stili di vita corretti che contribuiscano ad ridurre il fenomeno delle OSAS
• L’ortodontista può intervenire nell’indirizzare le alterazioni scheletriche che contribuiscono a ridurre la dimensione delle vie aeree (palato stretto, retrusione mandibolare)
• Abbinare esercizi per rieducare la posizione della lingua e rinforzare il tono della muscolatura che sostiene la pervietà delle vie aeree
• Nei casi più gravi, durante le ore notturne può essere utilizzato un dispositivo che determini una ventilazione positiva (C-PAP).

Scarica gratis!Apnee notturne e apparecchiature ortodontiche

Le Linee guida nazionali per la prevenzione ed il trattamento odontoiatrico della Sindrome delle apnee ostruttive del sonno in età evolutiva affermano che “l’odontoiatra, in caso di accertato russamento o OSAS in un paziente in età evolutiva ed in presenza di una morfologia craniofacciale correlata, può applicare dispositivi fissi di espansione rapida del mascellare, in particolare, e/o propulsori mandibolari”.
Di fronte quindi ad un palato stretto è possibile applicare un espansore palatale fisso, in modo da sfruttare gli effetti benefici sulle vie respiratorie ad esso correlati, quali un incremento del volume nasale ed una minore resistenza al passaggio dell’aria.
Gli apparecchi di propulsione mandibolare invece, hanno lo scopo di allargare lo spazio retrolinguale e migliorare la posizione della lingua. Sulla loro efficacia a lungo termine però, sono necessari ulteriori studi ed approfondimenti.

Nel paziente adulto il trattamento può essere molto più complesso, poiché le alterazioni scheletriche si sono stabilizzate e può essere necessario ricorrere ad interventi combinati di chirurgia e ortodonzia per garantire al paziente la risoluzione della malocclusione e delle conseguenze sulla respirazione.

Gli ortodontisti Face Xp hanno una particolare formazione a riguardo, avendo l’obiettivo di aiutare il paziente a raggiungere un equilibrio tra rapporti dento scheletrici e pervietà delle vie respiratorie.

 

CHIEDI ALL’ORTODONTISTA

Hai un dubbio sulla salute orale? Scrivi, ti risponde un Esperto in Ortodonzia di Face Xp.

Accetto Privacy Policy
Tutti i campi sono obbligatori

SAI COME PRENDERTI CURA DEL SORRISO?

Scarica gratis gli opuscoli ortodontici! Gli Esperti in Ortodonzia Face Xp spiegano passo passo come avere cura della salute orale di adulti e bambini.