21 luglio 2017

Mascella superiore e inferiore: l’ortodontista vigila sulla crescita

di Redazione

Crescita dei mascellari l'ortodontista vigila

Per poter raggiungere una buona occlusione non è sufficiente avere dei denti ben allineati, è necessario che le basi ossee su cui sono inseriti i denti (la mascella superiore o maxilla e la mascella inferiore o mandibola), siano in un corretto rapporto tra loro e abbiano dimensioni adeguate.

Per questo è importante che l’ortodontista segua il bambino durante la crescita, in modo da poter intervenire sulla componente scheletrica ed indirizzare, ove possibile, alterazioni dello sviluppo (per esempio una mandibola che cresce troppo o troppo poco). In questo caso l’apparecchio ortodontico non svolgerà solo un’azione ortodontica (indirizzata all’allineamento dei denti) ma anche ortopedica (indirizzata alla correzione dei mascellari).

La conoscenza di come avviene la crescita dei mascellari è essenziale, per poter impostare un approccio terapeutico adeguato.

Cominciamo dalla mascella superiore!

La mascella superiore è l’osso situato immediatamente al di sotto del naso, che concorre a formarne il pavimento.  E ‘costituito da due parti uguali e speculari, che si incontrano nel mezzo, per formare la volta del palato: il punto di unione viene definito sutura palatina mediana. Con il termine sutura, in questo caso, si intende l’articolazione che si instaura tra le ossa del cranio e che si comporta come una cerniera. Costituita alla nascita da tessuto fibroso, durante lo sviluppo, tende ad accrescersi e ad ossificarsi allo stesso tempo. Durante la fase di ossificazione, la capacità dell’osso di rispondere ad interventi di tipo terapeutico si riduce fino ad annullarsi. Il mascellare si connette, sempre tramite suture, ad altre 9 ossa craniche, tra le quali l’osso zigomatico e l’osso frontale. Pertanto quando si ha un difetto della crescita in avanti del mascellare, spesso lo si può evidenziare come un difetto di proiezione dello zigomo e della guancia.

Qualora ci fossero le indicazioni per risolvere uno sviluppo difettivo del della mascella superiore (palato stretto oppure scarsa proiezione in avanti), dato che i dispositivi ortodontici agiscono proprio a livello delle suture, sarà importante intervenire prima della loro ossificazione che di solito avviene in età preadolescenziale.

Nella parte interna della mascella superiore è contenuto uno dei seni paranasali, il più grande del corpo. Ogni tanto, quando si soffre di sinusite, si può avvertire un dolore ai denti la cui origine non è sempre facile da diagnosticare.

E la mascella inferiore come cresce?

La mascella inferiore (mandibola) è costituita dal processo alveolare, quella porzione di osso su cui si inseriscono i denti: verso i 3 anni in genere, si completa l’eruzione di tutti i denti da latte, che normalmente sono distanziati da piccoli spazi. Se questi spazi non sono evidenti, può succedere che a 6-8 anni, la permuta dentale, (il passaggio dalla dentatura da latte a quella permanente), riservi qualche sorpresa: piccoli denti ben allineati lasciano il posto a denti di dimensioni decisamente maggiori che non trovano lo spazio necessario per disporsi correttamente.

E’ questo un momento molto importante che richiede un’attenta valutazione da parte dell’ortodontista.

Per questo gli esperti di Face Xp insistono nell’effettuare controlli periodici nei loro piccoli pazienti, al fine di monitorare fasi delicate nella crescita dei mascellari e programmare l’intervento nel momento più favorevole.