2 Settembre 2019

Le interviste di Face Xp: Dott.ssa Carlotta Marzio

di Redazione

Carlotta Marzio esperto in ortodonzia

Uno dei valori della vostra associazione è la trasparenza nella relazione di cura con il paziente.
In che modo Lei imposta un rapporto trasparente di cura con il paziente e con la sua famiglia quando necessario?

Durante il colloquio di presentazione del caso clinico vengono spiegati al paziente gli obiettivi e i limiti della terapia ortodontica proposta.
Saranno mostrati diversi casi similari, in modo tale che sia chiaro cosa aspettarsi dal trattamento ortodontico.
Si illustreranno, qualora sia possibile, le diverse possibilità di trattamento per cercare di soddisfare anche le esigenze del paziente.
Al termine del colloquio verrà consegnata una cartellina con la diagnosi, il piano cura proposto e la brochure della malocclusione, cosicché il paziente possa rielaborare tutte le informazioni ricevute.
Nel corso della terapia le foto, sia intra che extra orali, saranno periodicamente ripetute in modo da poter mostrare lo stato di avanzamento della cura in atto e, alla fine del trattamento, saranno tutte consegnate per poter vedere i cambiamenti ottenuti nell’arco del tempo trascorso.

Il paziente al centro è uno dei grandi temi della sanità. Nel 2001 l’Institute Of Medicine ha decretato i criteri che la medicina con l’approccio del paziente al centro deve avere.
Quanto è importante per voi e in che modo coinvolgete il paziente per renderlo responsabilmente partecipe alla cura?

Nel caso di terapie di elezione (cioè non urgenti) come sono quelle ortodontiche, affinché il successo del trattamento sia il migliore possibile, è essenziale che la relazione tra medico e paziente sia basata sulla chiarezza e sul rispetto reciproco. L’obiettivo finale è quello di ottenere la massima collaborazione durante e dopo la cura.

Durante la sua prima visita a un paziente chiedo: “Come mai ti sottoponi ad una visita ortodontica? Cosa vedi che non ti piace del tuo sorriso? “. In questo modo è semplice capire quali sono gli obiettivi del paziente e quale percezione ha del suo problema.
Il trattamento ortodontico può andare dal semplice allineamento a una terapia più complessa che coinvolga altri professionisti come l’implantologo, il protesista, il parodontologo, il chirurgo orale e il chirurgo maxillo-faciale.
Ogni volta, con ogni paziente, bisogna riuscire a comprendere quale sia la soluzione più corretta, non solo perché sia la terapia ideale ma anche perché è la terapia che il paziente è pronto ad affrontare sia in termini di tempi che di “sacrificio”.

Il valore del sorriso è ormai noto, sia dal punto di vista funzionale (una corretta masticazione influisce direttamente sulla digestione e sugli equilibri muscolari e sulla salute dell’articolazione temporo-mandibolare) che dal punto di vista psicologico (il sorriso è la distanza più breve tra le persone).
Come si stabilisce il livello di complessità di un caso ortodontico?

Un caso ortodontico può definirsi o meno complesso a seconda di quante problematiche vengono coinvolte contemporaneamente in un singolo soggetto. Si parte dal semplice affollamento, alle discrepanze dento scheletriche, alla mancanza di denti, al coinvolgimento del tessuti parodontali, ai problemi di grandi differenza tra le ossa mascellari, al coinvolgimento dell’articolazione temporo-mandibolare. Pertanto il piano cura, oltre a voler ottenere i denti dritti, deve tener conto di molteplici aspetti poiché i denti fanno parte di un apparato molto complesso (l’apparato stomatognatico), ogni struttura è strettamente correlata tra di esse.

Un tratto che vi accomuna è il network multidisciplinare. A prescindere che esercitiate nei vostri studi o in consulenza presso altri professionisti, ogni socio Face conta su una rete di professionisti che interagiscono e si coordinano per il bene del paziente, affinché tutti gli aspetti di salute siano presi adeguatamente in carico e risolti contemporaneamente.
Quali sono i tratti distintivi dei professionisti Face?

Il professionista Face Xp è un odontoiatra che ha dedicato la sua formazione nel campo ortodontico. Ha seguito corsi ad alto livello con una grande passione per il suo lavoro e continua ad aggiornarsi perché vuole rimanere sempre all’avanguardia.
L’ortodontista Face Xp non si limita solo ad una analisi della bocca ma anche del viso e delle strutture annesse così da poter trarre il massimo risultato dalla terapia ortodontica.
Inoltre, ha anche il grande vantaggio di poter disporre di una rete di colleghi (network) ad altissimo livello con cui collaborare nei casi più complessi.

Invia la tua domanda!

Ti rispondono gli Esperti in Ortodonzia di Face Xp.

Accetto Privacy Policy
Tutti i campi sono obbligatori