4 Dicembre 2019

Quali cibi evitare con l’apparecchio ortodontico fisso?

di Dr. Marcella Trivisani

L'ortodontista risponde

Ho messo l’apparecchio ai denti… quale dieta posso seguire? Non so mai cosa è opportuno mangiare… – Mattia

Risponde la Dott.ssa Marcella Trivisani, esperto in ortodonzia di Brindisi

La terapia con apparecchio ortodontico fisso implica una collaborazione da parte del paziente nella scelta dei cibi da mangiare, per due aspetti principali.

  • Il primo riguarda i disagi legati all’indolenzimento dovuto alle forze esercitate sui denti.
    Infatti appena inserito e ad ogni attivazione, l’apparecchio esercita delle forze che, sebbene permettano lo spostamento dentale desiderato, tuttavia creano indolenzimento per alcuni giorni, esacerbato dalla masticazione.
  • Il secondo aspetto, non meno importante, riguarda il distacco delle componenti dell’apparecchio, che può interferire con il raggiungimento degli obiettivi di trattamento in termini di tempo e qualità del risultato.

In linea generale si può mangiare di tutto ad eccezione di alcuni cibi. Vediamo quali cibi evitare con l’apparecchio ortodontico.

Bisogna evitare il consumo di cibi duri e croccanti come cubetti di ghiaccio, cereali con nocciole, carne mangiata direttamente dall’osso, popcorn e similari, torrone, mandorlato, tavolette di cioccolato duro, frutta secca di qualunque tipo, muesli, pane duro o con crosta, crosta della pizza, patatine confezionate, tacos duri, mais sgranocchiato direttamente dalla pannocchia (invece si possono mangiare i chicchi preventivamente staccati).
Attenzione a verdura o frutta croccante e turgida come carote crude, finocchio crudo, mele (a meno che non vengano tagliate a fettine sottili).

Bisogna, inoltre, evitare cibi appiccicosi o gommosi come chewingum, liquirizia o caramelle.

Attenzione inoltre a cibi come sandwich o panini, infatti di fronte ad alimenti di questo tipo il comportamento da assumere è quello di non strappare a morsi, ma di spezzettare o tagliare.

Questo comportamento evita di causare dolore ai denti già sofferenti e previene il distacco degli attacchi, rotture di parti dell’apparecchio, fuoriuscita degli archi dal loro alloggio o la decementazione delle bande, tutti incidenti che a loro volta possono aggiungere ulteriori sofferenze alla bocca, oltre che inficiare la terapia.

Restano comunque molti cibi da poter mangiare come per esempio pane morbido senza crosta, pasta ben cotta, risotti ben cotti, zuppe, pesci morbidi senza lische, carne tenera e senza ossa, polpette, hamburger, uova, legumi ben cotti, frullati e gelati, ecc. ossia cibi teneri e soffici.
E’ utile ricordare che il paziente partecipa attivamente al processo terapeutico e il risultato della terapia dipende anche dal suo comportamento che deve essere saggio. Per cui suggerisco di attenersi alle istruzioni dell’ortodontista e dopo ogni pasto ricordarsi di curare l’igiene orale.

Invia la tua domanda!

Ti rispondono gli Esperti in Ortodonzia di Face Xp.

Accetto Privacy Policy
Tutti i campi sono obbligatori